Banana Moon "il futuro ha i piedi scalzi"

Posted by on

Banana Moon, con le sue oltre venti vetrine, è il punto di riferimento dello streetwear nel cuore di Bari. Nato nel 1978 è sempre stato un punto di aggregazione di giovani, all’inizio principalmente skaters, e con gli anni si è allineato alle tendenze più cool del momento grazie anche a Nino, l’Amministratore unico di Banana Moon, e alla sua continua ricerca di brand nuovi e innovativi e al suo stare sempre al passo con i tempi e le nuove forme di comunicazione. “Prima ci bastava solo la vetrina”, ci racconta Nino, “adesso i clienti li contaminiamo noi con varie targetizzazioni, sponsorizzazioni ed eventi. Oggi ti puoi anche chiamare Banana Moon, ma se non comunichi, non si ricorderà mai nessuno di te”. Il fondatore dello store è lo zio di Nino, da lui definito il suo grande maestro, e ancora ricorda la prima volta che ha messo piede in negozio nel ’96 e lo zio gli disse “il futuro ha i piedi scalzi, se riuscirai a capire questo messaggio potrai far parte del nostro team”, nel senso che se non hai fame e voglia di fare non arrivi da nessuna parte. 

C’è un prodotto che non hai mai visto tramontare in questi 40 anni?

“Sicuramente il jeans non si è fermato mai da noi e penso che Levi’s stia dando dei grossi risultati in questo momento”.

Come si è collocato Dolly Noire all’interno del vostro negozio?

“E’ stato inserito perché è riuscito ad esprimere nel modo migliore il nuovo linguaggio dei ragazzini. Dolly Noire è stato molto bravo a contaminare sia web che direttamente i giovani, me lo chiedevano già prima di inserirlo e quello è stato un forte segnale che al pubblico piacesse particolarmente come brand”.

Ad aprile per la seconda volta consecutiva abbiamo portato a Bari da Banana Moon Slait,che è molto amato nella città pugliese e che, oltre ad aver suonato in store, ha fatto un dj set speciale presso la Mojiteria, uno storico locale nel centro della città. La combo dei due eventi ha permesso a molti ragazzi di assistere ai dj set del fondatore di Machete sia all'interno del negozio che in piazza. Per noi è sempre un enorme piacere andare a Bari da Nino che ci ha trattati come dei signori organizzando anche una cena a base di pesce che ci ha permesso di assaporare il meglio delle specialità locali. Non è facile trovare delle persone come lui che crede così fortemente nel nostro progetto ed è affezionato a noi al punto da trattarci come delle vere e proprie guest star.

Com’è andato l’evento con Dolly Noire e Slait?

“Molto bene, perché Slait è seguito da tanti e i ragazzi hanno passato un pomeriggio alternativo, diverso e soprattutto hanno acquistato anche la t-shirt, per me è stato fondamentale creare questa interazione tra loro”.

Cosa significa per te Stay Brave?

“Avere coraggio e un pizzico di follia”.

Banana Moon Dlynr Dolly Noire streetwear

← Older Post Newer Post →



Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published