Cinque leggendari avversari di Holly e Benji

Postato da il

Con le loro incredibili caratteristiche, molti personaggi secondari hanno contribuito al mito di Holly e Benji, rendendo le loro imprese leggendarie. Scopriamo insieme le storie e le particolarità dei cinque più significativi.

Holly e Benji ci hanno tenuti incollati alla tv per anni, segnando la nostra infanzia con partite interminabili su campi sconfinati. Ci hanno fatto sognare che fosse possibile che le nostre ignorantissime partitelle ai giardinetti o nella squadra dell'oratorio si disputassero negli stadi e venissero riprese e trasmesse in diretta nazionale dalla tv. Ci hanno insegnato come arrivare in nazionale e vincere un mondiale, anche se la suddetta nazionale è il Giappone. Hanno stravolto nelle nostre giovani menti le leggi della fisica con tiri e parate impossibili, che hanno regalato a molti di noi indelebili ferite nel tentativo di imitarli. Eppure il loro percorso non avrebbe potuto essere così travolgente se nella loro carriera non avessero avuto a che fare con avversari tenaci, forti, al limite del leggendario. Abbiamo imparato a conoscerli bene, grazie a lunghi (lunghissimi) flashback sulle loro vite che interrompevano sul più bello le partite. Ci siamo affezionati a loro a tal punto da aver segretamente sperato, in qualche caso, che riuscissero a farcela, a battere la New Team o il Giappone. Tra tutti questi avversari ne abbiamo scelti cinque. O meglio, sei (come avremmo potuto separare i gemelli Derrick?). Lo abbiamo fatto seguendo il cuore, ma sappiamo che da questa lista non potrà che mancare qualcuno. Se doveste ritenere l'esclusione di un particolare personaggio troppo ingiusta, usate i commenti per rendergli giustizia. Ve ne sarà grato.

JULIAN ROSS

Bandiera della Mambo, Ross viene inizialmente presentato addirittura come superiore a Holly. Peccato che scopra di avere una malformazione al cuore che potenzialmente potrebbe ucciderlo mentre gioca. Arrivato però in semifinale contro la New Team, Julian decide di giocare. Nella sua ultima partita vuole misurarsi con l’astro nascente del Giappone. Holly scopre però la sua malattia ed in partita è combattuto tra il lasciarlo vincere e il regalargli uno scontro finale ad armi pari. Anche a causa di questo, nel primo tempo la Mambo dilaga, mentre la New Team si trova prigioniera della "trappola del fuorigioco" orchestrata da Ross. tuttavia nei minuti di recupero Holly segna il gol della vittoria. Questa però non sarà la sua ultima partita. Con gli anni infatti, la sua malattia migliorerà e gli permetterà di arrivare in nazionale, seppur cambiando ruolo. Piccolo aneddoto: il personaggio di Ross fu ispirato dal compianto mago del "calcio totale" Johan Crujff.

PHILIP CALLAGHAN 

Lo conosciamo come attaccante e numero 10 della Flynet, ma Philip nel corso della lunga serie dimostrerà di poter giocare in qualsiasi ruolo. Non il migliore a livello tecnico, dotato di inseparabile bandana, compensa facendosi un mazzo esagerato in allenamento e fa della versatilità e della tenacia i suoi punti di forza, al punto da farsi massacrare una caviglia da Lenders pur di guadagnarsi un rigore (che alla fine sbaglia pure). Proprio nei suoi estenuanti allenamenti sviluppa e perfeziona il suo colpo segreto, il "Tiro dell'Aquila". Nonostante i suoi limiti, grazie al suo carisma e al suo carattere diventerà, anche se solo in assenza di Holly e Benji impegnati con i loro nuovi team in europa, capitano della nazionale Giapponese. Durante una sfida con la New Team, Holly quasi lo decapita con un tiro che trasforma il pallone in una cometa. Fortunatamente lo manca, ma lo spostamento d'aria sfilerà al capitano della Flynet la sua leggendaria bandana.

GEMELLI DERRICK

James e Jason Derrick sono due gemelli omozigoti dai denti sporgenti che giocano come centrocampisti o attaccanti nella Hot Dog. Non irresistibili a livello di talento, passerebbero inosservati se non avessero sviluppato delle incredibili tecniche acrobatiche in grado di trasformare una partita di calcio in uno spettacolo degno del "Circo Togni". La più memorabile resta, ovviamente, la "Catapulta Infernale", in cui uno dei due fratelli si getta a terra gambe all'aria scivolando per chilometri sulla schiena mentre l'altro gli salta sui piedi per essere poi sparato ad altezze siderali per colpire il pallone. Tentando di imitarli intere generazioni si sono abrase inutilmente la schiena e beccate calci in pancia mentre erano a terra. Ma visto in tv il loro resta il colpo più leggendario di tutta la serie. Altri loro colpi segreti portano nomi come Skylab Twin Shot, Triangolazione Aerea, il Tiro Combinato, la Difesa della Scimmia e il Balzo dello Scoiattolo. Probabilmente non furono mai sottoposti ad un controllo Anti-Doping.

JORGE RAMIREZ

Tra gli internazionali scegliamo Jorge Ramirez, capitano dell'Argentina palesemente ispirato a Maradona. Cresciuto in una periferia povera di Buoenos Aires dove giocava per strada, dopo essere stato scoperto da un talent scout arriva fino alla nazionale. Ai mondiali prima massacra l'Italia, segnandoci cinque gol, poi ne piazza quattro anche al Giappone dei nostri eroi, uno dei quali scartandosi praticamente l'intero stadio (tipo Maradona contro l'Inghilterra, per dire). Ovviamente perde 5-4. Però la prende bene. Aveva impostato infatti tutta la sua partita sulla sfida con il talento di Holly, che però nel match non segna nemmeno un gol. Ramirez impara così l'importanza del gioco di squadra. Resta il fatto che se ne torna a casa. 

MARK LENDERS

Un mito. Più che un avversario, la nemesi di Holly e Benji, con i quali comunque condivide un enorme talento e la continua voglia di migliorarsi. Alle medie pur di batterli si affida a Jeff Turner, un personal Coach alcoolizzato che prima lo manda a tirar pallonate conto l'oceano, poi lo spedisce in montagna. Perfeziona in quel periodo il terribile Tiro della Tigre, altro colpo che vanta innumerevoli tentativi di imitazione tra diverse generazioni di bambini anche alle nostre latitudini. Con i nostri due eroi, dopo le sfide alle medie, condividerà il cammino nella nazionale che li porterà a trionfare ai mondiali. Mark è il vero tamarro della serie. Capello lungo, maniche rimboccate a mostrare i bicipiti, carattere duro e vita tragica, gioca come capitano prima nella Muppet e poi nella Toho. Forse è il personaggio più interessante di tutti, sospeso a metà tra la figura di eroe, quella di antieroe e quella di antagonista. Diventato grande, approderà alla serie A prima nel Piemonte (una Juve che non ha pagato i diritti), poi alla Reggiana. Piccola nota finale: alla Juventus i medici si accorgono che Lenders ha dei problemi fisici dovuti agli assurdi allenamenti a cui si è sottoposto in gioventù. Questo per dire che tirar pallonate al mare potrebbe non essere una grande idea. Neanche affidare la propria preparazione tecnico/atletica ad un ubriacone, pensandoci bene.

Anni 90 calcio Dolly Noire Giappone holly e Benji Mark Lenders Mondiali Tsubasa Vintage

← Post meno recenti Post più recenti →



Lascia un commento

Nota: i commenti dovranno essere approvati prima di essere pubblicati

Mag

RSS
Tags
2018 2019 333 mob 3D Achille Lauro acqua adidas Adrecalina africa afrobeat Afrojack afrotrap AHL akeem Albert albino Alps Hockey League Ambassador Amedeo d Amsterdam Andrea Bassi Anni 90 Antonio Bravo argentina Ariete Art Art of Sool Artwork Atipici ATPC Attitude Roma Avsi Away Axos Banana Moon Bandits Crew Barcellona battle of the year Beba Beccaria bexey bikila BMX boing bol bologna Boss Doms boulmerka brand Brasil bread & butter Breakdance bunker studio calcio Canadese Canoa Canoe capitan tsubasa capsule collection Carcere Carl Brave x Franco 126 Catalunya Charlie Charles Charlie Charls Check Point Cinema clash Clementino Clipper club Club Dogo Come costruire un profilo complex ComplexCon Crew cross cucina Culture Clash Cyberpunkers da move crew damiano mari damned Dani Faiv Danti davide pagliardini Design Design Week diablo Dj Dj Dropsy Dj Jewell Dj Kosmi dj slait Dlynr doll Dolly Dolly Noire Dolly Noire Dolly Noire Run dolly noire japan Doppiaggio Drake Dreca E-commerce efrati eicma elisa caffont Elysium Emis Killa Ensi era tutto un sogno esposizione Fabri Fibra fabrizio smallone Fashion federica abbate Federico Ferrero Federico Resega festival fiera Filippo Bano film FIS football formula1 fotografia fra design Francesco Muratori francia freestyle froz Future Gamindo gaming Ghali Giacomo Bertagnolli Gianluca Cavaiola Gianni Bismark Giappone glitched years Gogo Records Goldentrash graffiti Guè Pequeno Guida Halloween Harry Potter Hashtag Hell Raton hellheaven11 Hellmuzik Hip Hop hiphop Hockey Hockey Milano Rossoblu holly e Benji Home Festival Human Safari hypefest Ibrahimovic inferno inghilterra Instagram intervista Invictus Isidoro Italia Ivaldi ivan bilibin Jack the Smoker Jambo japan jeffery jewell Kaepernick kanye west Kayak kick it Kickit King of Concrete Kipchoge kite kitesurf L'alba L'Altro Me Crew lavoro lettering Live Londra Longboard Loop Colors Lush & Simons Machete Machete Crew machete empire records machete mixtape 4 madiba magazzini generali Mamma Fotogramma Mandela marco aletti marco primavera Mark Lenders Markers Marnik Marracash masa Mask Massimo Sirelli Matteo Iachino Max Brigante Medaglie mhd mic tyson mic tyson the division 2 Michela Moioli Migos Milano Moko Moko Lab Mondiali Monociclo mosca motard moto moto 3 moto gp moto.it moto2 moto3 Motociclismo Motocross Motus Temporis Movie movies Murales music Musica Mythos napoli Nas Nati Diversi Nayt Nazionale NBA nerone Neve new collectio New York NFL Nicola Liviero nightlife nike Nitro No Comment Obey off-white OJ Olimpiadi Olipiadi One Fingerz onemic Oro Outfit OVRTM Palmitessa Paralimpiadi Parkour Party passione Pharrell Philipp Ploner Piumini Plant Playlist plug-mi Podcast pop Pour L'Amour Producer Profilo Raba Radio Radio 105 Radio Deejay Raduno Nazionale Ambassador rap raptus vol 3 Raptuz Re del Cemento Red Bull Redko Redslow ricette Ricro Rio Rkomi roberto graziano moro Robot rock steady Rocky roma Rossella Esse rugby rush russia Sagrada Familia Sailors Tattoo Salmo samuel pescuma schecketer Sci scozia Sfera Ebbasta Shablo Shade Shark Tank Shoes Shorty siberia Siziano skate Skate Park Ski Slait Slalom smake smash smashing wednesday sneakercon sneakerhead sneakerness sneakers Snoop Dogg Snow Snow Week Snowboard Social Media Sotto18 Festival Space Valley Spazio Tempo spaziotempo Spercross Spider Man sport ss19 SS2019 Stay Brave store street Street Art street superior streetculture streetwear style surf Tattoo Tattoo art Tdk crew terrone thegiornalisti TikTok Torino Toto Totti Trap Travel Travis Scott Tsubasa twitch Uganda under 20 urban v Vademecum vendetta Video Videomaker Videomaking Vintage Vipers viral virgil abloh Wany weah Willie Peyote Windsurf winter World Champion world championship World Cup World Rookie Tour writer writing wrtiter yeezy young miles YouTube youtuber Zanardi
Liquid error: Could not find asset snippets/booster-message.liquid