Cronaca di un anno un po' “noire”

Postato da il

Si avvia alle battute conclusive (per fortuna, direbbe qualcuno) un anno alquanto nefasto da più punti di vista. Ho fatto un recap insieme a Alessandro Malandra - Amministratore Delegato, raccogliendo gli spunti più positivi del 2020 Dolly Noire, oggi più che mai un occhio (e un piede) al domani.

Sono insieme ad Alessandro, uno dei quattro founder di Dolly Noire, qui per confrontarmi con lui e trarre un po’ le fila di questo anno così impegnativo per tutti sotto ogni punto di vista: un anno inevitabilmente segnato dalla pandemia che ha stravolto la nostra quotidianità, spingendoci ad un cambiamento quasi innaturale per quanto veloce e profondo.

lo definirei complesso. Riassume così Alessandro quando gli chiedono com’è stato questo anno per i founder: tutte le previsioni vengono stravolte. Ti devi muovere velocemente in un’ottica di breve-brevissimo periodo prendendo decisioni lampo. 

In effetti nessuno si sarebbe mai aspettato un tale scenario.

Venne il giorno

Cambiamenti socio-economici che si sarebbero dovuti consolidare in futuro, sono diventati d’attualità nel giro di poco tempo. Non importa se pronti o meno. L’esempio più forte è quello dello smart working: se penso a qualche mese fa avevamo problemi di spazio in Showroom perché l’organico sta crescendo. Oggi e domani, saranno sdoganati i pregiudizi sul lavoro da casa e quindi le persone possono venire in ufficio meno e quando serve davvero.

Le Istituzioni vi sono state vicine in questo periodo?

Secondo me sì. C’è stato un problema di timing, nessuno era pronto a gestire una situazione così complessa e complicata. Fortunatamente con il tempo qualcosa si è mosso e siamo stati in grado di gestire meglio un periodo abbastanza nero per tutti, anche dal punto di vista finanziario.

Il mondo è andato avanti

Volendo parafrasare l’intro de La Torre Nera, romanzo di Stephen King, possiamo dire che nonostante tutto Dolly Noire è andato avanti. Ha fatto sentire la sua presenza: lo shop online, il magazine, lo store di Porta Ticinese qui a Milano si è digitalizzato al massimo. E il riscontro è stato ottimo. Tanti processi si sono velocizzati e questo è un aspetto molto positivo in un tale quadro insieme. 

Alessandro me lo conferma: Partendo da questa assunzione, stiamo gradualmente trasformando il nostro negozio in un set esperienziale dove il brand comunica con i propri clienti tramite eventi, dj set, live painting e dirette Twitch. L’idea è che il negozio e lo shop online siano semplicemente le 2 facce della stessa medaglia.

Fuorigregge

Il magazine procede spedito, così come l’e-commerce. Lo store di Milano si evolve e diventa il punto di incontro tra Dolly Noire e Charlatans. Nasce così Fuorigregge, il podcast di Dolly Noire e forse la novità più fresca di quest’anno. 

Dolly Noire da sempre sostiene i giovani talenti e iniziative del genere, mi racconta Alessandro ricollegandosi a quanto dicevamo prima, i ragazzi ci hanno subito colpito, erano perfetti per raccontare il mondo Dolly Noire in un modo ancora nuovo, come appunto il podcast.

Online ma anche offline

Dall’online all’offline, le collaborazioni non sono mancate: penso a Suomy, per cui io stesso ho avuto il piacere di parlare con Umberto, il founder…

Sono collaborazioni aiutano a creare l’identità del brand. Daniele (brand manager e co-founder) sceglie in maniera sempre più accurata i brand con cui collaborare. Abbiamo scelto Suomy perché rappresentativo dei nostri valori fondanti e per la qualità dei prodotti offerti.

Altra partnership importante è quella con gli Hockey Milano Bears, per cui Dolly Noire ha firmato le divise della nuova stagione. Un lavoro importante, altra opportunità che ha dato forza al brand. 

Parliamo di una realtà storica di Milano - Alessandro è particolarmente fiero nel raccontarlo - Dolly Noire abbraccia i valori dello Sport e appena c’è stata la possibilità abbiamo deciso di approfondirla. Gioele (designer) ha reinterpretato il logo e abbiamo così creato e prodotto le nuove divise della prima squadra.

Domani è già qui

Devo dire che, per essere stato un anno così travagliato nel suo complesso e nella sua complessità, abbiamo diversi motivi per sorridere, essere soddisfatti e contenti e per guardare al nuovo anno con positività…

Alessandro sembra essere d’accordo con me nel voler vedere il bicchiere mezzo pieno: abbiamo capito che il l’azienda è solida, forse più di quanto pensavamo. Abbiamo capito che le difficoltà enormi si affrontano un passo alla volta cercando di rimanere lucidi e focalizzati sull’obiettivo

È fiducioso sul futuro mentre ci apprestiamo a tirare le somme di questo contorto 2020 che va concludendosi: mettiamola così, stiamo affrontando un stress-test significativo, nel momento in cui saremo fuori si tornerà a correre più veloce di prima.

← Post meno recenti



Lascia un commento

Nota: i commenti dovranno essere approvati prima di essere pubblicati

Mag

RSS
Tags
2018 2019 333 mob 3D Achille Lauro acqua adidas Adrecalina africa afrobeat Afrojack afrotrap AHL akeem Albert albino Alps Hockey League Ambassador Amedeo d Amsterdam Andrea Bassi Anni 90 Antonio Bravo argentina Ariete Art Art of Sool Artwork Atipici ATPC Attitude Roma Avsi Away Axos Banana Moon Bandits Crew Barcellona battle of the year Beba Beccaria bexey bikila BMX boing bol bologna Boss Doms boulmerka brand Brasil bread & butter Breakdance bunker studio calcio Canadese Canoa Canoe capitan tsubasa capsule collection Carcere Carl Brave x Franco 126 Catalunya Charlie Charles Charlie Charls Check Point Cinema clash Clementino Clipper club Club Dogo Come costruire un profilo complex ComplexCon Crew cross cucina Culture Clash Cyberpunkers da move crew damiano mari damned Dani Faiv Danti davide pagliardini Design Design Week diablo Dj Dj Dropsy Dj Jewell Dj Kosmi dj slait Dlynr doll Dolly Dolly Noire Dolly Noire Dolly Noire Run dolly noire japan Doppiaggio Drake Dreca E-commerce efrati eicma elisa caffont Elysium Emis Killa Ensi era tutto un sogno esposizione Fabri Fibra fabrizio smallone Fashion federica abbate Federico Ferrero Federico Resega festival fiera Filippo Bano film FIS football formula1 fotografia fra design Francesco Muratori francia freestyle froz Future Gamindo gaming Ghali Giacomo Bertagnolli Gianluca Cavaiola Gianni Bismark Giappone glitched years Gogo Records Goldentrash graffiti Guè Pequeno Guida Halloween Harry Potter Hashtag Hell Raton hellheaven11 Hellmuzik Hip Hop hiphop Hockey Hockey Milano Rossoblu holly e Benji Home Festival Human Safari hypefest Ibrahimovic inferno inghilterra Instagram intervista Invictus Isidoro Italia Ivaldi ivan bilibin Jack the Smoker Jambo japan jeffery jewell Kaepernick kanye west Kayak kick it Kickit King of Concrete Kipchoge kite kitesurf L'alba L'Altro Me Crew lavoro lettering Live Londra Longboard Loop Colors Lush & Simons Machete Machete Crew machete empire records machete mixtape 4 madiba magazzini generali Mamma Fotogramma Mandela marco aletti marco primavera Mark Lenders Markers Marnik Marracash masa Mask Massimo Sirelli Matteo Iachino Max Brigante Medaglie mhd mic tyson mic tyson the division 2 Michela Moioli Migos Milano Moko Moko Lab Mondiali Monociclo mosca motard moto moto 3 moto gp moto.it moto2 moto3 Motociclismo Motocross Motus Temporis Movie movies Murales music Musica Mythos napoli Napoli 51 Nas Nati Diversi Nayt Nazionale NBA nerone Neve new collectio New York NFL Nicola Liviero Nicola Siciliano nightlife nike Nitro No Comment Obey off-white OJ Olimpiadi Olipiadi One Fingerz onemic Oro Outfit OVRTM Palmitessa Paralimpiadi Parkour Party passione Pharrell Philipp Ploner Piumini Plant Playlist plug-mi Podcast pop Pour L'Amour Producer Profilo Raba Radio Radio 105 Radio Deejay Raduno Nazionale Ambassador rap raptus vol 3 Raptuz Re del Cemento Red Bull Redko Redslow ricette Ricro Rio Rkomi roberto graziano moro Robot rock steady Rocky roma Rossella Esse rugby rush russia Sagrada Familia Sailors Tattoo Salmo samuel pescuma schecketer Sci scozia Sfera Ebbasta Shablo Shade Shark Tank Shoes Shorty siberia Siziano skate Skate Park Ski Slait Slalom smake smash smashing wednesday sneakercon sneakerhead sneakerness sneakers Snoop Dogg Snow Snow Week Snowboard Social Media Sotto18 Festival Space Valley Spazio Tempo spaziotempo Spercross Spider Man sport ss19 SS2019 Stay Brave store street Street Art street superior streetculture streetwear style surf Tattoo Tattoo art Tdk crew terrone thegiornalisti TikTok Torino Toto Totti Trap Travel Travis Scott Tsubasa twitch Uganda under 20 urban v Vademecum vendetta Video Videomaker Videomaking Vintage Vipers viral virgil abloh Wany weah Willie Peyote Windsurf winter World Champion world championship World Cup World Rookie Tour writer writing wrtiter yeezy young miles YouTube youtuber Zanardi
Liquid error: Could not find asset snippets/booster-message.liquid