Le 5 migliori rime di Nayt in Raptus Vol. 3

Posted by on

Il suo volto negli ultimi tempi è stato protagonista indiscusso della metropolitana a Milano, mentre la sua voce ha riempito le cuffie di tantissimi ascoltatori di rap italiano. Stiamo parlando di Nayt, al secolo William Mezzanotte, rapper classe '94 fuori ora con il suo nuovo disco Raptus Vol. 3. Interamente prodotto da 3D, producer che lo segue sin dagli esordi, il nuovo disco di Nayt si distingue per la scelta di lasciare al rap e alle rime il ruolo da protagonista, senza rincorrere il trend del momento. Il rapper romano sente di avere tanto, tantissimo da dire, e sulle incalzanti produzioni di 3D si lascia andare ad intensi flussi di coscienza, in grado di colpire anche l'ascoltatore più navigato. Per l'occasione, abbiamo deciso di andare ad analizzare le 5 barre migliori di Raptus Vol. 3, scavando dietro il significato e cercando di capire cosa volesse trasmetterci Nayt.

“Quando scrivo penso a quello che ha vinto Sanremo / Poi mi manca Primo”

Partiamo dal presupposto che questa barra risale a prima del 2019, quindi no, il bersaglio non è Mahmood, tranquilli. Il singolo in questione è Gli occhi della tigre, singolo che ha anticipato il disco (è infatti uscito nel 2018), ed è stato anche il brano che ha riportato l'attenzione del pubblico pesantemente su Nayt. Il rapper romano qui infatti non le manda a dire a diversi dei suoi colleghi, ma il brano ha un peso specifico importante per un altro motivo. Il titolo è un omaggio a Primo, icona leggendaria del rap italiano, citato poi direttamente proprio in questa barra. Scomparso prematuramente a causa di una malattia qualche anno fa, Primo ha lasciato il segno su tantissimi rapper italiani, Nayt incluso, che ha deciso di dedicargli un verso dalla forza evocativa notevole.

“Ho una matita sola, calco fino a renderla indelebile / Sono Kendrick ed Eminem, in Italia rivoluziono”

Questa barra è estratta da Fame, l'unico brano del disco in cui è presente un featuring, nello specifico quello di MadMan. Il brano è un esercizio di tecnica e stile notevole, condito con tanta autocelebrazione – elemento fondante del rap. Nayt in questa traccia si paragona infatti a due artisti di fama mondiale, il cui impatto ha rivoluzionato il rap (e la musica) americana e globale, sebbene in modi diversi. Negli ultimi anni Kendrick Lamar ha settato record rivoluzionari e ha rappresentato la voce della coscienza afroamericana; Eminem, dal canto suo, ha cambiato irreversibilmente la percezione del rap da parte del pubblico in tutto il pianeta, durante i primi anni del 2000. Non ci resta che augurarci che Nayt raggiunga traguardi simili!

“Guidi contro un muro, non sterzi / Qui non c'è nessuno se vai in pezzi”

La prima strofa di Brutti Sogni è davvero uno sfogo a cuore aperto di Nayt, che riflette su un ampio ventaglio di argomenti, dalla spiritualità alle difficoltà della vita. Ricorda gli ostacoli affrontanti lungo il percorso, le cadute, la fatica nel rialzarsi, il bisogno di aiuto. Realizza però che l'unica persona che può davvero aiutarlo è lui stesso: è proprio nei momenti di crisi che nasce la forza d'animo che permette di raggiungere qualunque obiettivo. Chiedere aiuto non è sbagliato, ma sapersi aiutare da soli rende inarrestabili.

“I giovani non sanno un cazzo / e non gli fanno mai capire un cazzo”

Nayt chiude così la quartina d'apertura in Animal, ultimo singolo estratto prima dell'uscita di Raptus. Il brano, che omaggia anche un classico di Fabri Fibra nel ritornello, è un pezzo d'impatto, provocatorio, senza peli sulla lingua. Il rapper apre la canzone con un'accusa spietata al fatto che oggi la politica e la società non vedano partecipazione da parte dei giovani, perché in realtà è il sistema stesso a non informarli e a tenerli esclusi dal tutto. Un circolo vizioso che non prevede alcun happy ending: una barra simile arriva praticamente come uno schiaffo in faccia.

“Ti sei mai sacrificato per qualcosa? / No che non sto parlando di collane / No che non sto parlando della droga / Hai mai sentito dentro quella fame”

Chiudiamo con una delle barre più forti a livello motivazionale, estratta da La mia voce. In questi versi c'è la spiegazione di cosa la musica e il rap rappresentino per Nayt, e per tutta una serie di artisti legati a determinati valori. Il rap non è sono ostentazione, non è solo autocelebrazione, non è solo sfoggio di ricchezza: è ambizione, voglia di rivalsa, desiderio di migliorare. In poche parole, è fame. Nonostante la giovane età, Nayt ha appreso questa lezione dai suoi idoli, tramandando un set di valori che sono parte integrante del rap. Non serve essere pesanti e pedanti per trasmettere qualcosa: quando l'ascoltatore capisce che ci sono passione ed ambizione, il messaggio arriva a destinazione.

3D Dlynr Dolly Dolly Noire Musica Nayt rap raptus vol 3 roma

← Older Post Newer Post →



Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

Mag

RSS
Tags
2018 2019 333 mob 3D Achille Lauro adidas Adrecalina africa afrobeat Afrojack afrotrap AHL akeem Albert albino Alps Hockey League Ambassador Amedeo d Amsterdam Andrea Bassi Anni 90 Antonio Bravo argentina Ariete Art Art of Sool Artwork Atipici ATPC Attitude Roma Avsi Away Axos Banana Moon Bandits Crew Barcellona battle of the year Beba Beccaria bikila BMX boing bol bologna Boss Doms boulmerka brand Brasil bread & butter Breakdance bunker studio calcio Canadese Canoa Canoe capitan tsubasa capsule collection Carcere Carl Brave x Franco 126 Catalunya Charlie Charles Charlie Charls Check Point Cinema clash Clementino Clipper club Club Dogo Come costruire un profilo complex ComplexCon Crew cross cucina Culture Clash da move crew damiano mari damned Dani Faiv davide pagliardini Design Design Week diablo Dj Dj Dropsy Dj Jewell Dj Kosmi dj slait Dlynr Dolly Dolly Noire dolly noire japan Doppiaggio Drake Dreca E-commerce efrati eicma elisa caffont Ensi era tutto un sogno esposizione Fabri Fibra fabrizio smallone Fashion Federico Ferrero Federico Resega festival fiera film FIS formula1 fotografia Francesco Muratori francia freestyle froz Future Ghali Giacomo Bertagnolli Giappone Gogo Records Goldentrash graffiti Guè Pequeno Guida Halloween Harry Potter Hashtag Hell Raton hellheaven11 Hellmuzik Hip Hop hiphop Hockey Hockey Milano Rossoblu holly e Benji Home Festival Human Safari hypefest Ibrahimovic inferno inghilterra Instagram intervista Invictus Isidoro Italia Ivaldi Jack the Smoker Jambo japan jeffery jewell Kaepernick kanye west Kayak kick it Kickit King of Concrete Kipchoge L'alba L'Altro Me Crew lavoro lettering Live Londra Longboard Loop Colors Lush & Simons Machete Machete Crew machete empire records madiba magazzini generali Mamma Fotogramma Mandela Mark Lenders Markers Marnik Marracash masa Mask Massimo Sirelli Matteo Iachino Medaglie mhd mic tyson mic tyson the division 2 Michela Moioli Migos Milano Moko Moko Lab Mondiali Monociclo motard moto moto 3 moto gp moto.it moto2 moto3 Motociclismo Motocross Motus Temporis Movie movies Murales music Musica Mythos napoli Nas Nayt Nazionale NBA nerone Neve new collectio NFL Nicola Liviero nightlife nike Nitro No Comment Obey off-white OJ Olimpiadi Olipiadi onemic Oro Outfit OVRTM Paralimpiadi Parkour Party passione Pharrell Philipp Ploner Piumini Plant Playlist Pour L'Amour Producer Profilo Raba Radio Radio 105 Radio Deejay Raduno Nazionale Ambassador rap raptus vol 3 Raptuz Re del Cemento Red Bull Redko Redslow ricette Ricro Rio Rkomi Robot rock steady Rocky roma Rossella Esse rugby rush Sagrada Familia Sailors Tattoo Salmo samuel pescuma schecketer Sci scozia Sfera Ebbasta Shablo Shade Shark Tank Shoes Shorty Siziano skate Skate Park Ski Slait Slalom smake smash smashing wednesday sneakercon sneakerhead sneakerness sneakers Snoop Dogg Snow Snow Week Snowboard Social Media Sotto18 Festival Space Valley Spazio Tempo spaziotempo Spercross Spider Man sport ss19 SS2019 Stay Brave store street Street Art street superior streetculture streetwear style surf Tattoo Tattoo art Tdk crew terrone Torino Toto Totti Trap Travel Travis Scott Tsubasa twitch Uganda under 20 urban v Vademecum vendetta Video Videomaker Videomaking Vintage Vipers viral virgil abloh Wany weah Windsurf winter World Champion world championship World Cup World Rookie Tour writer writing wrtiter yeezy YouTube youtuber Zanardi