Philipp Ploner alla scoperta della libertà su un monociclo

Posted by on

Philipp Ploner è un’atleta di Monociclo che vive a Laion, un paese all’inizio della Val Gardena. Come tutti i ragazzini, il suo primo approccio con lo sport è stato con il calcio, fino a quando un giorno ha visto ed è entrato in contatto con il monociclo tramite le sue sorelle. Era il 2006 ed era andato con loro in Svizzera a vedere i mondiali di monociclo, una ragazza gli prestò il suo da trial per un intero pomeriggio e lui iniziò a provarlo, non sapeva andarci alla perfezione, per lo più provava, ma qualcosa dentro di lui si accese, provava un forte interesse per quell’oggetto che con il tempo è diventato la sua più grande passione.

Da quel giorno sono cambiate molte cose, Philipp ha partecipato a diverse competizioni nazionali e internazionali, tra cui i campionati mondiali in Danimarca, Nuova Zelanda, Italia e Canada, ma la sua passione nello sperimentare il monociclo non si è mai affievolita, anzi, è sempre alla costante ricerca di nuovi trick da imparare e perfezionare e lavora per fare in modo che questo sport, non ancora molto conosciuto, diventi più popolare e famoso.

 

Come e quando ti sei avvicinato al monociclo?

“12 anni fa ad uno spettacolo di circo ho visto per la prima volta un monociclo e subito dopo ho avuto la possibilità di provarlo. Non riuscivo a pedalare neanche una volta, ma questo destava la mia ambizione. Alcune settimane dopo ho subito ricevuto il mio primo monociclo, l'ho provato e mi piaceva un sacco. All' inizio non sapevo niente riguardo allo sport del monociclo e della comunità che esiste attorno a questo”.  

Qual è la peculiarità di questo sport?

“Il fatto di andare in giro con solo una ruota è giá un qualcosa di straordinario, fare qualcosa di diverso dove la creativitá non ha limiti con i trick ma anche con gli ostacoli. Posso prendere il mio monociclo e andare in città e posso fare quello che voglio con le infrastrutture, prendere una rail o fare un trick giù per le scale. Non esistono limiti sia nella creatività che nella difficoltà e questo mi fa sentire libero ogni volta che faccio un giro con il mio monociclo”.

Hai fatto tante gare quale ti ricordi in modo particolare?

“Ho partecipato a campionati regionali, nazionali ed internazionali. Non è così facile da dire perchè il monociclo mi dà la possibilità di viaggiare in tanti luoghi e di incontrare tantissime persone, ma parlando delle gare un momento molto importante per me è stato ai campionati mondali di Bressanone nel 2012 dove ho vinto la mia prima medaglia d’oro”.

 

Com'è andato il viaggio in Australia?

“Il viaggio è iniziato 6 mesi fa ad Auckland (Nuova Zelanda) dove ho incontrato alcuni monociclisti provenienti dalla Francia, dall'Australia e della Nuova Zelanda. Ho viaggiato in Nuova Zelanda per cinque mesi con il mio monociclo e un mio amico. Nelle ultime settimane del mio viaggio mi è venuta in mente l'idea di fare un road trip con Mario Bel, un monociclista francese che ho incontrato all'inizio del mio viaggio. Detto, fatto. Con una torta al gusto limone e due monocicli è iniziato il nostro roadtrip a Christchurch (NZ). Seguendo la strada verso sud senza una meta, con il solo scopo di andare in monociclo e divertirsi. Fino a Dunedin abbiamo mostrato ai neozelandesi che cosa è possibile fare con una sola ruota. Dopo una settimana abbiamo deciso di volare in Australia e continuare il road trip a Melbourne. Dopo alcune torte al limone e tante clip pazzesche, il nostro roadtrip è giunto alla fine”.

Quando hai conosciuto Dolly Noire?

“Circa 4 anni fa ho visto alcuni Snapback di Dolly Noire sui social e mi piacevano un sacco. Dopo aver letto la storia di questa azienda mi sono subito indentificato con il suo brand e il suo pensiero. Mi sono messo in contatto con Daniele Crepaldi, il Brand manager, che mi ha dato la possibilità di entrare nel Team della Dolly Noire”. 

Cosa significa per te Stay Brave?

“Superare i limiti, avere il coraggio di fare un trick o di prendere una rail, dove nessuno ha pensato che fosse possibile. Concentrarsi sul trick, rialzarsi dopo doloranti cadute e riprovarlo fino alla perfezione. Rendere possibile l’impossibile e credere fortemente in se stessi“.

 

 

 

Dolly Noire Monociclo Philipp Ploner

← Older Post Newer Post →



Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

Mag

RSS
Tags
2018 333 mob 3D Achille Lauro adidas Adrecalina Afrojack AHL akeem Albert Alps Hockey League Ambassador Amedeo d Amsterdam Andrea Bassi Antonio Bravo argentina Ariete Art Art of Sool Artwork Atipici ATPC Attitude Roma Away Axos Banana Moon Bandits Crew Barcellona battle of the year Beba bologna Boss Doms brand Brasil Breakdance bunker studio Canadese Canoa Canoe Carl Brave x Franco 126 Catalunya Charlie Charls Check Point Clipper club Club Dogo Come costruire un profilo Crew cross Culture Clash da move crew damiano mari damned Dani Faiv davide pagliardini Design Design Week diablo Dj Dj Dropsy Dj Jewell Dj Kosmi dj slait Dlynr Dolly Dolly Noire Doppiaggio Dreca E-commerce eicma Ensi fabrizio smallone Federico Ferrero Federico Resega festival film FIS formula1 fotografia Francesco Muratori freestyle froz Ghali Giacomo Bertagnolli Gogo Records Goldentrash graffiti Guè Pequeno Guida Halloween Hashtag Hell Raton hellheaven11 Hellmuzik Hip Hop hiphop Hockey Hockey Milano Rossoblu Home Festival Human Safari Ibrahimovic inferno inghilterra Instagram intervista Invictus Isidoro Italia Ivaldi Jambo kanye west Kayak Kipchoge L'alba L'Altro Me Crew lettering Live Londra Loop Colors Lush & Simons Machete Machete Crew machete empire records madiba Mamma Fotogramma Mandela Markers Marnik Mask Massimo Sirelli Matteo Iachino Medaglie Michela Moioli Migos Milano Moko Mondiali Monociclo motard moto moto 3 moto gp moto.it moto2 moto3 Motociclismo Motocross Motus Temporis movies Murales music Musica Mythos napoli Nayt Nazionale NBA nerone Neve new collectio Nicola Liviero nightlife nike Nitro No Comment off-white OJ Olimpiadi Olipiadi Oro Outfit OVRTM Paralimpiadi Parkour Party Philipp Ploner Piumini Plant Pour L'Amour Producer Profilo Raba Radio 105 Radio Deejay Raduno Nazionale Ambassador rap Raptuz Red Bull Redslow Ricro Rio Rkomi Robot Rocky roma Rossella Esse rugby rush Sagrada Familia Sailors Tattoo Salmo Sci scozia Sfera Ebbasta Shablo Shade Shark Tank Shoes Shorty Ski Slait Slalom smake smash smashing wednesday sneakerness sneakers Snow Snow Week Snowboard Social Media Sotto18 Festival Space Valley Spazio Tempo spaziotempo Spercross Spider Man sport SS2019 Stay Brave store street Street Art streetwear surf Tattoo Tattoo art Tdk crew Torino Totti Trap Travel under 20 Vademecum Video Videomaker Videomaking Vipers viral virgil abloh Wany Windsurf winter World Champion world championship World Cup World Rookie Tour writer writing wrtiter yeezy YouTube youtuber Zanardi