Storie di sport: 5 atleti leggendari del continente africano

Posted by on

Storie di vittoria, storie di rivalsa, storie di trionfo, contro tutti e contro tutto: abbiamo raccolto le storie di 5 sportivi africani, icone delle rispettive discipline

Lo sport è uno dei più grandi strumenti di rivalsa della società moderna. Passione, sudore e sacrificio permettono di raggiungere il successo, a prescindere dalle proprie origini e dalla propria appartenenza sociale. Quando si scende in campo non c’è nulla a differenziarci, se non il talento e le ore trascorse a migliorare e perfezionare le nostre capacità. Esistono tantissime storie di riscatto, vicende iconiche che negli anni si sono circondate di un’aura quasi leggendaria. Lo sport può elevare gli uomini e le donne a miti, a figure senza tempo, in grado di motivare ed ispirare chiunque, in qualunque angolo del globo. Anche in Africa, continente che ha ispirato la collezione Madiba, sono tante le storie di sportivi che hanno raggiunto trionfi incredibili. Calcio, basket, atletica, automobilismo: ce n’è veramente per tutti i gusti. Abbiamo deciso di raccontarvi cinque storie di atleti e atlete entrati nell’olimpo dello sport.

 

GEORGE WEAH 

Per chiunque ami il calcio, è impossibile non conoscere George Weah. Liberiano classe ‘66, in Italia è conosciuto soprattutto per aver scritto pagine importanti della storia del Milan, nel quale ha militato dal 1995 al 2000. Il 1995 è anche l’anno in cui vince il Pallone d’Oro, primo calciatore non-europeo ad aggiudicarsi il titolo. Attaccante fulmineo, tecnico e abile nel dribbling, è spesso inserito nelle classifiche dei migliori centravanti di sempre.. Dopo aver vestito le maglie di Monaco, Paris Saint-Germain, Milan, Chelsea, Manchester City e Olympique Marsiglia, si ritira nel 2002. La sua figura continua ad ispirare milioni di giovani dal mondo della politica: nel 2018 è infatti diventato presidente eletto della Liberia.

 

MANUTE BOL

Nato in Sudan, Manute Bol rimane uno dei giocatori più singolari ad aver mai calcato i parquet dell’NBA. Nato in un villaggio di pastori nel ‘62, Bol raggiunse la straordinaria altezza di 231 centimetri, una cifra mostruosa. Arrivò negli Stati Uniti per il college, notato da uno scout durante alcune amichevoli, e dopo aver stupito il basket universitario fece lo stesso in NBA. Il suo fisico gracile lo rendeva poco efficiente in attacco, ma le braccia lunghissime diventavano un’arma difensiva micidiale: nonostante abbia militato nella lega per soli 7 anni, è il secondo di sempre per quanto riguarda la media di stoppate a partita (3,3 in 624 incontri) e primo nella bizzarra classifica di stoppate per minuto (0,176, ossia quasi due stoppate ogni 10 minuti). Fuori dal campo, ha contribuito allo sviluppo del Sudan fondando moltissime associazioni benefiche e fondando scuole e strutture per i più giovani. Si è spento nel 2010, a causa del peggioramento di una malattia che lo affliggeva da tempo.

 

JODY SCHECKTER

Il sudafricano Jody Scheckter ha un rapporto particolare con l’Italia: per due anni è stato infatti pilota in Formula 1 per la Ferrari. Nato e cresciuto a East London, in Sud Africa, si innamora prestissimo dei motori, poiché il padre possedeva un concessionario. Da giovane, la sua guida irruenta gli fruttava spesso delle squalifiche per guida pericolosa, ma col tempo imparò a controllarsi, diventato un grande pilota di Formula 1. Nel 1979 esordisce con la Ferrari, riuscendo nello stesso anno nell’impresa di portare a casa il titolo mondiale, vincendo ben tre Gran Premi. L’ottima intesa con il compagno di scuderia Villeneuve frutta alla scuderia del Cavallino anche il titolo mondiale costruttori. L’annata successiva va decisamente peggio, e Scheckter annuncia il ritiro a metà stagione. Ad oggi, rimane l’unico pilota africano campione del mondo di Formula 1.

 

HASSIBA BOULMERKA

La storia di Hassiba Boulmerka è quella della prima donna algerina a conquistare ori nei mondiali e nelle Olimpiadi di Atletica. Nata nel 1968 a Costantine, in Algeria, Boulmerka cresce e inizia la propria avventura sportiva in una società che mal tollerava simili prove di autonomia femminili, visto e considerato che avvenivano anche col viso, gambe e braccia scoperte. La sua stessa esistenza sembrava essere una provocazione, agli occhi dei fondamentalisti religiosi algerini; nonostante questo, i trionfi ai mondiali di Tokyo nel ’91 e alle Olimpiadi di Barcellona nel ’92 la inseriscono di diritto nell’olimpo degli sportivi algerini. Dopo il ritiro, collabora a lungo con il Comitato Olimpico, per poi tornare in Algeria e investire, diventando una donna d’affari di successo.

 

 ABEBE BIKILA

Anche la storia di Abele Bikila, maratoneta etiope, si intreccia indissolubilmente con il nostro paese. Nato nel 1932 in un piccolo villaggio, nel 1960 partecipa e vince la maratona nei giochi olimpici di Roma, percorrendo l’intero percorso senza scarpe. La vittoria assume connotati storici: in pieno periodo di smantellamento del colonialismo europeo, Bikila diventa il primo africano a vincere un oro olimpico. Ripete poi l’impresa nel ’64 a Tokyo, e anche dopo un grave incidente che lo lascia paralizzato, continua a cimentarsi con diversi sport, partecipando nel ’72 alle paralimpiadi, concorrendo nel tiro con l’arco. Scompare prematuramente nel 1973: nel 2012 il  suo nome è stato inserito nella hall of fame della federazione internazionale di atletica leggera (la IAAF).

africa bikila bol boulmerka Dolly Dolly Noire madiba schecketer sport weah

← Older Post Newer Post →



Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

Mag

RSS
Tags
2018 333 mob 3D Achille Lauro adidas Adrecalina africa afrobeat Afrojack afrotrap AHL akeem Albert albino Alps Hockey League Ambassador Amedeo d Amsterdam Andrea Bassi Anni 90 Antonio Bravo argentina Ariete Art Art of Sool Artwork Atipici ATPC Attitude Roma Avsi Away Axos Banana Moon Bandits Crew Barcellona battle of the year Beba Beccaria bikila boing bol bologna Boss Doms boulmerka brand Brasil bread & butter Breakdance bunker studio calcio Canadese Canoa Canoe capitan tsubasa capsule collection Carcere Carl Brave x Franco 126 Catalunya Charlie Charles Charlie Charls Check Point Cinema clash Clementino Clipper club Club Dogo Come costruire un profilo complex ComplexCon Crew cross cucina Culture Clash da move crew damiano mari damned Dani Faiv davide pagliardini Design Design Week diablo Dj Dj Dropsy Dj Jewell Dj Kosmi dj slait Dlynr Dolly Dolly Noire dolly noire japan Doppiaggio Drake Dreca E-commerce efrati eicma elisa caffont Ensi era tutto un sogno esposizione Fabri Fibra fabrizio smallone Fashion Federico Ferrero Federico Resega festival fiera film FIS formula1 fotografia Francesco Muratori francia freestyle froz Future Ghali Giacomo Bertagnolli Giappone Gogo Records Goldentrash graffiti Guè Pequeno Guida Halloween Harry Potter Hashtag Hell Raton hellheaven11 Hellmuzik Hip Hop hiphop Hockey Hockey Milano Rossoblu holly e Benji Home Festival Human Safari hypefest Ibrahimovic inferno inghilterra Instagram intervista Invictus Isidoro Italia Ivaldi Jack the Smoker Jambo japan jeffery jewell Kaepernick kanye west Kayak kick it Kickit Kipchoge L'alba L'Altro Me Crew lavoro lettering Live Londra Longboard Loop Colors Lush & Simons Machete Machete Crew machete empire records madiba magazzini generali Mamma Fotogramma Mandela Mark Lenders Markers Marnik Marracash masa Mask Massimo Sirelli Matteo Iachino Medaglie mhd mic tyson mic tyson the division 2 Michela Moioli Migos Milano Moko Moko Lab Mondiali Monociclo motard moto moto 3 moto gp moto.it moto2 moto3 Motociclismo Motocross Motus Temporis Movie movies Murales music Musica Mythos napoli Nas Nayt Nazionale NBA nerone Neve new collectio NFL Nicola Liviero nightlife nike Nitro No Comment Obey off-white OJ Olimpiadi Olipiadi onemic Oro Outfit OVRTM Paralimpiadi Parkour Party passione Pharrell Philipp Ploner Piumini Plant Playlist Pour L'Amour Producer Profilo Raba Radio Radio 105 Radio Deejay Raduno Nazionale Ambassador rap raptus vol 3 Raptuz Red Bull Redko Redslow ricette Ricro Rio Rkomi Robot rock steady Rocky roma Rossella Esse rugby rush Sagrada Familia Sailors Tattoo Salmo samuel pescuma schecketer Sci scozia Sfera Ebbasta Shablo Shade Shark Tank Shoes Shorty skate Ski Slait Slalom smake smash smashing wednesday sneakercon sneakerhead sneakerness sneakers Snoop Dogg Snow Snow Week Snowboard Social Media Sotto18 Festival Space Valley Spazio Tempo spaziotempo Spercross Spider Man sport ss19 SS2019 Stay Brave store street Street Art street superior streetculture streetwear style surf Tattoo Tattoo art Tdk crew terrone Torino Toto Totti Trap Travel Travis Scott Tsubasa twitch Uganda under 20 urban v Vademecum vendetta Video Videomaker Videomaking Vintage Vipers viral virgil abloh Wany weah Windsurf winter World Champion world championship World Cup World Rookie Tour writer writing wrtiter yeezy YouTube youtuber Zanardi

Net Orders Checkout

Item Price Qty Total
Subtotal €0.00
Shipping
Total

Shipping Address

Shipping Methods