Redslow: il coraggio e l'ambizione di dj Kosmi e Goldentrash

Posted by on

Redslow è un progetto ambizioso quanto coraggioso, ma a dj Kosmi l’ambizione e il coraggio di certo non mancano. Sono passati diversi anni da quando ha scommesso sulla Gogo Room del Rocket Club di Milano, da quando ha trasformato quella sala nascosta da una tenda e poco utilizzata fino ad allora, in un luogo simbolo del sabato notte milanese e del club stesso. Ha portato un nuovo suono che da allora lo rende riconoscibile, rispettato e acclamato sia in Italia che all’estero ed è proprio su questo nuovo suono che si basa il progetto Redslow. La Gogo Room è diventata un’etichetta, la Gogo Records, i cui artisti di punta sono Kosmi, Goldentrash, il dj che il sabato divide la console con Kosmi e Attila, ex membro di Roccia Music. Questa è la loro scommessa: non seguire le mode del momento, ma portare le sonorità che da sempre contraddistinguono i loro dj set in vere e proprie canzoni. Un progetto alla Major Lazer, dove i dj sono le figure principali che seguono e producono diversi artisti.

“L’idea è nata un anno fa – ci racconta Kosmi – volevo creare dei progetti che dessero un respiro più ampio sia ad Akeem of Zamunda, sia allo spazio che avevo io all’interno. Massi, il titolare del Rocket, ha accolto molto bene la mia iniziativa tanto che ha voluto subito farne parte e abbiamo deciso di creare insieme l’etichetta Gogo Records. Quello su cui abbiamo lavorato maggiormente è il suono, perché con tutta l’esplosione della trap, io ho deciso di fare un viaggio artistico più lungo e molto più difficile: quello di creare un genere diverso perché ora quel settore è già saturo. Non volevo essere un wannabe di quel movimento. Il mio suono, quello che ascolto, amo e riporto nei miei dj set segue le sonorità elettronica, moombaton, reggaeton e ho deciso di portarlo nell’etichetta invitando diversi artisti a cantarci sopra”.

Cosa significa per te Stay Brave?

“In questo momento creare la mia strada, senza seguire le tendenze del momento”.

Venerdì scorso è uscito il primo singolo prodotto da Redslow “Maledetta Primavera” con la voce di Mama Marijas, una delle più influenti in ambito reggaeton. L’esordio é stato con il botto. Lei, dotata di una voce vibrante e fuori dal comune é un artista reggae italiana anche se definirla solo reggae é poco, è una fuoriclasse a tutto tondo. Il pezzo é un’esplosione di energia, musicalità e sonorità inedite, é una vera e propria hit. Lei è un talento naturale, radicata nella cultura del reggae ma allo stesso tempo versatile con una solida cultura musicale e questa ‘Maledetta Primavera’ riesce ad esprimere al meglio le sue doti esaltate ulteriormente dalla base dei due geniali produttori. Il video è stato girato al Cross Studio, con la regia di The Perseverance, la produzione di E-Motion Film, la fotografia di Samuel Pescuma e il supporto di Dolly Noire che ha spoilerato parte della nuova collezione Invictus che ben si è sposata al mood del video.

Mama Marijas ha portato “Maledetta Primavera” al concerto del primo maggio di Taranto e il 26 maggio Redslow, gli artisti della Gogo Records e una serie di ospiti a sorpresa saranno sul palco del Mi Ami Festival al Circolo Magnolia di Milano.

Dj Kosmi Dolly Noire Gogo Records Goldentrash Invictus Redslow

← Older Post Newer Post →



Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published