Leone Crewneck | Dolly Noire Official Website - Italian Streetwear - Snapbacks and more

Leone Crewneck

Dolly Noire






Inferno, Canto I

(...)
43. l’ora del tempo e la dolce stagione;
44. ma non sì che paura non mi desse
45. la vista che m’apparve d’un leone.       
                         
46. Questi parea che contra me venisse
47. con la test’alta e con rabbiosa fame,
48. sì che parea che l’aere ne tremesse.    
(...)
È la seconda delle tre fiere incontrate da Dante nella selva oscura, nel Canto I dell'Inferno.
Il leone è generalmente interpretato come allegoria della superbia, una delle tre disposizioni peccaminose che impediscono a Dante la salita del colle (la Lonza è la lussuria, la Lupa è l'avarizia). Alcuni commentatori l'hanno invece interpretato come simbolo di violenza, in base alla tripartizione dei peccati nella topografia morale dell'Inferno dantesco (la lonza sarebbe allora l'incontinenza, la lupa invece la frode). Non è escluso che entrambe le interpretazioni siano valide.
Grafica disegnata dallo straordinario illustratore spagnolo Antonio Bravo. 


Others in Collection